Pubblicato il 11 aprile 2022

Escursioni guidate alla scoperta delle grotte preistoriche della Calabria

La Calabria settentrionale è una terra ricca di grotte e caverne che hanno attratto, sin dal più remoto passato, l’attenzione dell’uomo. Dal massiccio del Pollino ai Monti dell’Orsomarso sono centinaia gli antri e i ripari sottoroccia che hanno ospitato antiche frequentazioni umane, spesso di lunga durata. Tali cavità naturali sono state usate per motivi diversi: abitativi, sepolcrali, cultuali, utilitaristici in genere. Le indagini condotte dagli archeologi hanno permesso di acquisire molte conoscenze sui modi della vita quotidiana e persino sulla sfera psichica dei nostri antenati. Al punto che alcuni siti sono oggi dei veri capisaldi per comprendere le dinamiche del popolamento più antico del territorio.

“Oltre il buio” è un’iniziativa di divulgazione scientifica: essa intende far conoscere a tutti, e in particolare ai non addetti ai lavori, alcune tra le grotte più interessanti della Calabria sotto il profilo speleo-archeologico. Tre cavità, sede di importanti insediamenti umani preistorici, sono state scelte per permettere di affacciarsi sul mondo dell’archeologia in grotta:

Accompagnati da guide esperte, gruppi di visitatori potranno recarsi in queste cavità e ascoltare il racconto di antiche storie umane per come gli archeologi le hanno ricostruite grazie a scavi e ricerche. Tutto ciò sarà fatto indossando un casco dotato di illuminazione, che permetterà di penetrare nella completa oscurità sotterranea a scoprire testimonianze remotissime. Sarà possibile ad un tempo conoscere le caratteristiche delle grotte, le forme della roccia, i lavori millenari dell’acqua; ma anche osservare le aree d’insediamento dei nostri progenitori, i luoghi funerari, le tracce di culti e rituali. E capire, al tempo stesso, come la ricerca speleo-archeologica sia in grado di pervenire alla comprensione di azioni e vicende avvenute molti millenni prima.

Scarica il pieghevole informativo di Oltre il buio qui

Scarica la locandina pubblicitaria di Oltre il buio qui

Date e costo delle escursioni

Nel corso dei mesi di luglio e agosto 2022 le escursioni di “Oltre il buio” avverranno secondo il seguente calendario:

Luglio 2022

Sito Data Turni di visita
 

Grotte di Sant’Angelo

(Cassano allo Ionio)

Sabato 16 luglio 10:00-13:00

16:00-19:00

Domenica 17 luglio 10:00-13:00

16:00-19:00

 

Grotta della Monaca

(Sant’Agata di Esaro)

Sabato 23 luglio 10:00-13:00

16:00-19:00

Domenica 24 luglio 10:00-13:00

16:00-19:00

 

Grotta di Pietra Sant’Angelo

(San Lorenzo Bellizzi)

Sabato 30 luglio 10:00-13:00

16:00-19:00

Domenica 31 luglio 10:00-13:00

16:00-19:00

Agosto 2022

Sito Data Turni di visita
 

Grotte di Sant’Angelo

(Cassano allo Ionio)

Sabato 13 agosto 10:00-13:00

16:00-19:00

Domenica 14 agosto 10:00-13:00

16:00-19:00

 

Grotta della Monaca

(Sant’Agata di Esaro)

Sabato 20 agosto 10:00-13:00

16:00-19:00

Domenica 21 agosto 10:00-13:00

16:00-19:00

 

Grotta di Pietra Sant’Angelo

(San Lorenzo Bellizzi)

Sabato 27 agosto 10:00-13:00

16:00-19:00

Domenica 28 agosto 10:00-13:00

16:00-19:00

 

A ciascuna escursione non potranno partecipare più di 20 visitatori per turno (mattina o pomeriggio). È possibile effettuare escursioni anche in giorni differenti da quelli sopra indicati, purché i gruppi si auto-costituiscano e siano formati da almeno 10 partecipanti per turno.

Si ha diritto a partecipare all’escursione corrispondendo la somma di € 15,00 a persona al C.R.S. “Enzo dei Medici” a titolo di contributo volontario per le attività di ricerca svolte dall’associazione (€ 10,00 per i minori di 13 anni non compiuti alla data dell’iscrizione). La quota personale comprende il servizio guida svolto da uno speleo-archeologo, il prestito di casco personale con illuminazione frontale nonché materiale informativo sui siti visitati.

Ci si iscrive ad una delle escursioni proposte scrivendo una mail a crsenzodeimedici@gmail.com oppure telefonando al 328.8084284 / 333.3429008 (questi recapiti, insieme alla suddetta mail, possono essere usati anche per richiedere ulteriori informazioni). Il pagamento della quota di partecipazione deve avvenire almeno 48 ore prima dell’inizio dell’escursione e può essere effettuato mediante versamento sul Conto Corrente Postale n. 16980872 intestato a Centro Regionale di Speleologia “Enzo dei Medici”, Via Lucania n° 3, 87070 Roseto Capo Spulico (CS), indicando come causale “Partecipazione escursione OIB del ??/??/????, mattina/pomeriggio”. Il pagamento può essere effettuato anche mediante bonifico bancario versando la medesima somma sul seguente IBAN: IT37D0760116200000016980872.

Tutti coloro che si iscrivono ad un’escursione sono tenuti a comunicare, su apposito modulo fornito successivamente dall’Organizzazione, i propri dati anagrafici e i propri recapiti mail e di cellulare per eventuali contatti dell’ultima ora. Ogni partecipante prende parte all’escursione a proprio rischio e pericolo e, a tal riguardo, sottoscriverà all’atto dell’iscrizione una liberatoria al C.R.S. “Enzo dei Medici” che svincola l’associazione da qualsivoglia responsabilità per eventuali danni a cose o persone che dovessero eventualmente verificarsi durante lo svolgimento della visita.

In caso di pagamento della quota di partecipazione e di ritiro successivo o mancata partecipazione è previsto un rimborso nella misura del 50 % dell’importo pagato. I minorenni possono partecipare solo se accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci sulla base di un documento ufficiale in corso di validità.

Nelle grotte è consentito fare fotografie o brevi video per condividerli in seguito sui social. Durante le escursioni i partecipanti devono attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dalle guide e mantenere un tono di voce basso e un comportamento rispettoso degli ecosistemi naturali in cui ci si muove. Non è assolutamente consentito introdurre animali domestici nei siti sotterranei, così come non è permesso raccogliere minerali, pietre e sedimenti, lasciare rifiuti o recare fastidio – con luci o altri mezzi – alla fauna sotterranea.